Direttore responsabile Alessandro Risso -  Autorizzazione Tribunale di Torino n.4651 del 4/3/1994   

SOCIETA' E VALORI

L’economia di Francesco


   Stefano Zamagni     27 Novembre 2020       0
Vorrei sottolineare alcune delle tante rilevanti implicazioni derivanti dal caloroso e paterno invito di papa Francesco ad andare avanti verso un diverso tipo di economia, inclusiva e non esclusiva, umana e non disumanizzante, che si prende cura dell’ambiente e non lo depreda. Primo. L’idea oggi prevalente nella scienza economica si basa su un concetto sbagliato di valore, secondo il quale esso si identifica solo con il prezzo di mercato. Una tale nozione riduzionista di valore ha importanti conseguenze sul modo in cui viene strutturato il sistema economico. Per esempio: beni relazionali, beni di cura, beni comuni, beni di gratuità ecc. non entrano nella metrica del PIL. Eppure, non v’è...
(continua a leggere)



AUTONOMIE LOCALI

La lezione di Mattarella sul ruolo del Comune


   Luigi Ingegneri     27 Novembre 2020       0
Merita un supplemento di riflessione il recente intervento del presidente della Repubblica Sergio Mattarella all’assemblea annuale ANCI, Associazione nazionale dei Comuni d’Italia. Intervento sul quale gli organi di stampa e i media hanno prestato poca attenzione per l’incalzare del drammatico bollettino quotidiano del Covid-19. I pochi commenti hanno dato una lettura “politica”. Sicuramente il Presidente si rivolge a qualche sedicente leader politico nazionale quando invita “a non disperdere le forze in polemiche scomposte o nella rincorsa a illusori vantaggi di parte, a fronte di un nemico insidioso che può travolgere tutti”. Sicuramente il Presidente non può dirlo, ma è...
(continua a leggere)



TERZA REPUBBLICA

Come servirebbe una classe dirigente all’altezza…


   Giorgio Merlo     26 Novembre 2020       1
Dunque, governo contro regioni, regioni contro governo e sindaci contro governo e regioni. In un contesto del genere diventa francamente difficile costruire quella sinergia istituzionale che resti l’unica e vera carta per fronteggiare la sempre più terribile pandemia che ci affligge ormai da molti mesi. Una cornice che non solo è preoccupante per la credibilità e l’autorevolezza delle nostre istituzioni democratiche a livello nazionale e a livello locale ma anche, e soprattutto, per la scarsa capacità di chi concretamente guida il paese di garantire un indirizzo unitario e di indicare una chiara bussola di marcia. Ed è proprio in un contesto del genere che la qualità, la competenza...
(continua a leggere)



EDITORIALI

Il Governo al tempo del Covid


   Alessandro Risso     22 Novembre 2020       3
Ora che gran parte d'Italia è da settimane nuovamente alle prese con il forzato confinamento nelle mura domestiche, con la chiusura di negozi bar ristoranti, con le scuole medie inferiori e superiori costrette a rifugiarsi nella didattica a distanza, il dibattito politico si esercita soprattutto sullo scarico di responsabilità da uno scenario che – a parole – tutti volevano assolutamente evitare. Certo, governare durante una pandemia mondiale che ha innescato una gravissima congiuntura economica innestatasi sull'onda lunga della crisi partita nel 2007, è compito arduo. In nessun Paese del Mondo messo a dura prova dal virus ci sono governanti che spiccano per capacità di prevenzione...
(continua a leggere)



DA LEGGERE

Alle origini del coronavirus


   Francesco Provinciali     22 Novembre 2020       1
La notizia è uscita il 15 novembre u.s. attraverso le agenzie di stampa e – come facilmente si intuisce – ha dato una parziale risposta al quesito riguardante l’incipit della pandemia nel Paese, anche se lascia sul tappeto molti inquietanti interrogativi irrisolti. La fonte dell’informazione viene da una ricerca dall’Istituto tumori di Milano che, in collaborazione con l’Università di Siena, aveva sottoposto a screening tumorale ai polmoni un migliaio di pazienti tra settembre 2019 e marzo 2020. Come riferito dal quotidiano Repubblica l”l’11,6% di questi pazienti aveva gli anticorpi del virus: il 14% di questi già a settembre 2019, il 30% nella seconda settimana di febbraio...
(continua a leggere)



EUROPA, MONDO

Cancellare parte del debito non è un tabù


   Leonardo Becchetti     22 Novembre 2020       1
Il presidente del Parlamento europeo David Sassoli ha affermato, in un’intervista a “la Repubblica” di domenica 15 novembre, che l’ipotesi di cancellazione del debito pubblico degli Stati membri dell’Ue contratto durante la pandemia di Covid-19 «è un’ipotesi di lavoro interessante, da conciliare con il principio cardine della sostenibilità del debito» stesso. In un articolo pubblicato su “Avvenire” il 15 ottobre, ho sostenuto che in un momento eccezionale come questo la remissione da parte della Banca centrale europea del debito contratto dai Paesi membri durante la pandemia sarebbe una misura possibile e auspicabile per evitare di aggravare il carico delle generazioni...
(continua a leggere)



EUROPA, MONDO

La grande pandemia socioeconomica


   Giuseppe Davicino     18 Novembre 2020       0
“Dobbiamo trovare la cura non solamente per il coronavirus – che è importante! – ma anche per i grandi virus umani e socioeconomici”. Così papa Francesco all’udienza generale dello scorso 30 settembre ci esorta ad attrezzarci di fronte alla sfida più grande e più grave di questi anni Venti, la grande pandemia socioeconomica, causata da un modello economico iniquo e insostenibile, e accelerata dall’ultima pandemia sanitaria, il SARS-CoV-2, che è stata oggetto dell’attenzione mediatica globale molto più delle precedenti. Contro questo tipo di pandemia non ci sono medicinali o vaccini, occorrono risposte politiche capaci di governare e invertire le tendenze in corso. Il processo...
(continua a leggere)



LIBERI E FORTI

Radio Maria, Francesco e la sfida della laicità


   Lorenzo Dellai     18 Novembre 2020       1
Ho ascoltato (e riascoltato, perché incredulo) il recente messaggio di padre Livio Faganza su Radio Maria. Per lui, il Covid è un “progetto” elaborato da Satana in persona, che troverebbe la piena collaborazione dei grandi poteri finanziari e tecnologici del mondo, con lo scopo di eliminare il cristianesimo attraverso una sorta di dittatura sanitaria. La colpa dei cristiani – la Madonna lo avrebbe confermato nei suoi recenti messaggi – sarebbe quella di aver smarrito le fede. Le elezioni americane, con la sconfitta di Trump, evidentemente ritenuto un “difensore della vera fede”, sarebbero un tassello di questo diabolico progetto. Possiamo sorridere o piangere: personalmente...
(continua a leggere)



EUROPA, MONDO

Possibili evoluzioni del “laboratorio America”


   Alessandro Corneli     18 Novembre 2020       0
La sorpresa delle elezioni presidenziali del 3 novembre è che non c’è stata sorpresa. Era stata prevista la vittoria di Joe Biden, e Joe Biden ha vinto. Era stato previsto che Donald Trump non avrebbe accettato la sconfitta, e Donald Trump non ha accettato la sconfitta, almeno finora. Questa seconda previsione che si sta realizzando è una novità, teoricamente dirompente, ma il fatto stesso che fosse stata annunciata e descritta nei suoi passaggi obbligati – forti denunzie su brogli e coinvolgimento della magistratura – ne ha smorzato l’impatto: tutti se l’aspettavano e il fatto che, almeno finora, ci sia stato solo qualche tafferuglio ma non quella discesa in armi in massa verso...
(continua a leggere)





Fardelli d'Italia

 

Lo Speranza perduto

     18 Novembre 2020       0
 
Non bisogna mai perdere la speranza. Neppure quando le cose sembrano volgere al peggio. Neppure quando situazioni incancrenite da decenni sembrano non poter trovare soluzione. Come la condizione della sanità nella Regione  [...]


 

Dall’apriscatole al cassonetto

     25 Settembre 2020       0
 
Il comico che non fa più ridere, ci offre l’ultima ricetta di ingegneria costituzionale: “Basta col Parlamento. Serve la democrazia diretta”. E pensare che tanti in buona fede hanno rincorso “lo scalpo” del taglio  [...]


 

Capaci di tutto

     16 Agosto 2020       2
 
Diceva Carlo Donat-Cattin molti anni fa parlando di alcuni avversari che aveva all’interno del suo partito, la DC – che peraltro erano sempre agguerriti contro la sua persona e la sua politica – che questi “sono capaci,  [...]


 

I miserabili

     11 Agosto 2020       2
 
Non inganni il titolo. Jean Valjean, il povero contadino condannato a cinque anni di lavori forzati per aver rubato – letteralmente – un tozzo di pane, non c'entra nulla. Come non c'entrano gli altri affamati mirabilmente  [...]


 

2+3? Quattro!

     28 Luglio 2020       0
 
Che 2+2 faccia 4 è ovvio per tutti. E se qualcuno sostenesse che 2+3 fa egualmente 4 sarebbe considerato, con benevolenza, un po' limitato oppure guardato con sospetto. Ora, la ministra Azzolina (ci spiace riparlarne a stretto  [...]









Ultimi commenti

  • Dario Seglie
    Come servirebbe una classe dirigente all’altezza…
    Caro Giorgio, predichi bene e ... razzoli anche bene come Sindaco di un minuscolo paesino di montagna, quasi fiabesco, ma antico, come dimostrarono i nostri scavi archeologici del CeSMAP degli anni '...

  • Delfino Tinelli
    Radio Maria, Francesco e la sfida della laicità
    E' importante l'ultimo auspicio: diffondere e valorizzare il nuovo partito INSIEME....

  • Santo Bressani
    Il Governo al tempo del Covid
    Egr. A. Risso, condivido pienamente la sua conclusione. Il linguaggio politico, ormai un gergo, usando le parole comuni mente spudoratamente, una menzogna capitale che si esplica sul linguaggio, alter...

  • PORINO Luciano
    Il Governo al tempo del Covid
    A proposito di numero chiuso a medicina, oggi 22 novembre su "Specchio dei Tempi" (LA STAMPA) uno studente in medicina (almeno così si firma) afferma che il problema non è il numero chiuso a medicin...

  • Giuseppe Davicino
    Il Governo al tempo del Covid
    Le contraddizioni evidenziate da Alessandro Risso lasciano ancora più sconcertati, se si pensa al fatto che si sono manifestate anche in molti altri Paesi. Sembra quasi che i governi attuino un copio...

  • Emanuela
    Alle origini del coronavirus
    Una descrizione completa e analitica delle varie ipotesi di genesi del coronavirus. Con una conclusione di sottolineatura importante che meriterebbe una risposta se qualcuno al Governo non usasse il ...

  • Giuseppe Davicino
    Cancellare parte del debito non è un tabù
    Un'analisi che non appare del tutto convincente. Lasciano un po' perplessi le affermazioni di Becchetti che i "meccanismi di cancellazione del debito" debbano essere "progressivi nel tempo" e "legati ...


SEZIONI